Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

Fondazione per la Scienza, lo statuto (estratto)

SCOPI

Scopo della fondazione, di pubblica utilità e senza fine di lucro, è diffondere la cultura scientifica con un linguaggio il più possibile vicino a quello della vita comune, facendo particolare riferimento agli ambiti della salute, dell’educazione, della ricerca e dell’ambiente. A tale fine la fondazione predisporrà e favorirà una serie di strumenti informativi, ome siti Internet e applicazioni per smartphone e tablet, pubblicazioni cartacee, video, mostre, esposizioni, format televisivi e radiofonici, convegni e altre manifestazioni culturali. La fondazione punterà l’attenzione anche su quegli strumenti, come gli archivi online, in grado di facilitare e rendere più consapevole l’accesso alle strutture medico-sanitarie e ad altri centri di ricerca scientifico-tecnologica. Per portare a termine i suoi obiettivi, la fondazione potrà anche sostenere e provvedere direttamente alla conduzione di progetti nel settore cinematografico, musicale, teatrale, anche tramite l’attività di produzione, realizzazione, distribuzione e commercializzazione. La fondazione potrà altresì organizzare attività in campo educativo, formativo e sociale, senza distinzione di classe, di religione e di cultura. Per la realizzazione dei suoi scopi, la fondazione potrà effettuare qualsiasi attività lecita che possa essere utile al perseguimento dello scopo, creare reti di collaborazione con altre fondazioni, associazioni o istituzioni che perseguono scopi analoghi, anche al di fuori della Svizzera. La fondazione, inoltre, potrà organizzare e gestire l’erogazione di borse di studio per ricercatori che lavorano nell’ambito delle discipline scientifiche e sociali.

ORGANIZZAZIONE DELLA FONDAZIONE

Organi della fondazione

Gli organi della fondazione sono:

1) Il Consiglio di Fondazione
2) L’Ufficio di Revisione
3) Eventuali comitati, comissioni, responsabili per settori o attività

Composizione del Consiglio di Fondazione

L’amministrazione della fondazione compete al consiglio di fondazione, composto da almeno tre persone fisiche o rappresentanti di persone giuridiche. Almeno uno dei membri del consiglio di fondazione con diritto di firma deve essere cittadino svizzero, o dell’UE o dell’AELS domiciliato in Svizzera. Il consiglio di fondazione nomina il Presidente, che deve essere un membro del consiglio stesso, e decide sulla concessione di gettoni di presenza o indennità a membri o persone cui sono state affidate mansioni particolari. Il consiglio discute e approva anche i compensi da elargire a fornitori e collaboratori.

Di norma, l’attività in seno al consiglio di fondazione è svolta a titolo onorifico. Soltanto le spese effettivamente sostenute sono rimborsate, mentre le prestazioni supplementari che richiedono un considerevole impegno lavorativo possono essere indennizzate; le modalità per tali indennizzi dovranno essere specificate in un Regolamento da sottoporre all’Autorità di vigilanza per approvazione.

Competenze

Il consiglio di fondazione è responsabile della direzione generale della fondazione e assume in particolare tutte le competenze che nello statuto e nel regolamento non sono espressamente affidate ad altri organi. Il consiglio di fondazione ha le seguenti mansioni irrevocabili: disciplinamento del diritto di firma e di rappresentanza per la fondazione; nomina dei membri del consiglio di fondazione e designazione dell’ufficio di revisione; approvazione del conto annuale.

Il consiglio di fondazione emana un regolamento che determina i dettagli dell’organizzazione e della direzione. Il regolamento può essere modificato in ogni momento dal consiglio di fondazione, nell’ambito della definizione del fine. Le modifiche sottostanno all’approvazione dall’autorità di vigilanza.

Il consiglio di fondazione è autorizzato a delegare singole mansioni a uno o più dei suoi membri oppure a terzi.

Decisioni

Il quorum per le decisioni è dato quando è presente la maggioranza dei membri del consiglio di fondazione. Le decisioni sono prese a maggioranza semplice, a condizione che nello statuto o nel regolamento non sia prevista una maggioranza qualificata. A parità di voti, la decisione finale spetta al presidente. Le riunioni e le decisioni sono messe a verbale.

Responsabilità degli organi della fondazione

Tutte le persone incaricate dell’amministrazione, della direzione o della revisione rispondono personalmente alla fondazione dei danni cagionati mediante violazione, intenzionale o per negligenza, dei loro doveri. Se più persone sono tenute a risarcire un danno, ognuna di queste risponde solidalmente con le altre nella misura in cui, tenuto conto della rispettiva colpa e delle circostanze, il danno possa esserle imputato personalmente.

Regolamenti

Il consiglio di fondazione fissa i principi della sua attività in uno o più regolamenti da sottoporre all’autorità di vigilanza per approvazione.

Ufficio di revisione

Conformemente alle disposizioni di legge, il consiglio di fondazione designa un ufficio di revisione esterno e indipendente, incaricato di verificare ogni anno la contabilità della fondazione e di sottoporle, per approvazione, una relazione dettagliata sui risultati. L’ufficio di revisione ha inoltre il compito di controllare che le disposizioni contenute nell’atto costitutivo, nello statuto e negli eventuali regolamenti siano adempiute e che sia rispettato il fine perseguito dalla fondazione. Nello svolgimento del suo mandato, l’ufficio di revisione notifica al consiglio di fondazione le lacune riscontrate e, nel caso in cui queste non fossero colmate in tempi brevi, è tenuto, se necessario, a informarne l’autorità di vigilanza.

MODIFICA DELLO STATUTO E SCIOGLIMENTO DELLA FONDAZIONE

Conformemente agli articoli 85, 86 e 86b CC, il consiglio di fondazione ha il diritto di proporre all’autorità di vigilanza competente modifiche dello statuto decise all’unanimità.

Scioglimento

La durata della fondazione è illimitata. La fondazione può essere sciolta su decisione unanime del consiglio di fondazione soltanto per i motivi previsti dalla legge (art. 88 CC) e soltanto previa approvazione dell’autorità di vigilanza.

In caso di scioglimento della fondazione, il consiglio di fondazione devolve il patrimonio residuo a organizzazioni e/o fondazioni che beneficiano dell’esenzione fiscale per il loro carattere di pubblica utilità e che perseguono un fine il più possibile analogo a quello iniziale. Una reversione del patrimonio della fondazione al fondatore e ai suoi successori legali è esclusa.

REGISTRO DI COMMERCIO

La presente fondazione è iscritta nel registro di commercio del Cantone Ticino.


Data ultimo aggiornamento 17 luglio 2018