Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

Scoperte le piccole mutazioni genetiche alla base di 21 malattie

Svelata, con una precisione mai raggiunta prima, l’origine genetica di 21 malattie autoimmuni.

I ricercatori dell’Università di San Francisco, di Harvard e del MIT (Boston) hanno infatti sviluppato un modello matematico che ha permesso loro di associare molte malattie autommuni tra le quali l’artrite reumatoide, la sclerosi multipla, il diabete di tipo 1, il morbo di Crohn, a specifiche varianti del DNA.

Piccoli cambiamenti delle sequenze genetiche chiamati Single Nucleotide Polymorphism o SNPs: stando a quanto scoperto si trovano tutti, guarda caso, vicino ai geni che codificano per gli elementi fondamentali del sistema immunitario.

Conoscendo il corredo genetico associato a queste patologie –hanno commentato gli autori su Nature – sarà più facile individuare i soggetti predisposti e cercare di prevenirle o quantomeno limitarne il peggioramento.

Tra l’atro, i dati raccolti hanno permesso di dimostrare in modo chiaro che la sclerosi multipla è dovuta soltanto a un malfunzionamento del sistema immunitario e non è in alcun modo dovuta a un’aberrazione genetica di qualche area cerebrale.

 


Data ultimo aggiornamento 11 novembre 2014


Tags: artrite reumatoide, diabete di tipo 1, morbo di Chron, sclerosi multipla, SNPs